Partecipa all' Open Day il 24 settembre e ottieni €80 di sconto su tutti i nostri corsi!

Il vocabolario francese nella vita di tutti i giorni

vocaboli-francese
Francesce / Lezioni

Il vocabolario francese nella vita di tutti i giorni

Il vocabolario d’origine francese costituisce oggi 7% del vocabolario di base italiano. Un vocabolario totalmente integrato alla lingua di Dante ma utilizzato qualche volta in modo improprio.

Oggi vederemo una piccola guida pratica per evitare i malintesi tra francesi ed italiani.

IL VOCABOLARIO DELLA MODA

Il vocabolario della moda abbonda di termini francesi, alcuni sono conosciuti da tutti (griffe, collant, lingerie , prêt -à-porter), altri sono impiegati in un registro molto più tecnico per definire “des matières “ (bouclé, jacquart ) o degi indumenti ( pinces , ruches ).

Anche se spesso questi termini hanno lo stesso senso sia in italiano che in francese, l’uso appare qualche volta radicalmente diverso dal nostro.

CHIFFON: In francese significa straccio per fare le pulizie per esempio, in italiano è un tessuto fine, trasparente, spesso di seta ma può essere anche sintetico. In francese questo genere di tessuto si chiama “mousseline”.

DÉCOLLETÉ: questa parola in italiano è utilizzata esattamente come in francese nell’industria dei cosmetici ma per gli Italiani è anche un modello di scarpe, “l’escarpin “ che deriva della forma “échancrée” (scollata) di questo modello sul piede.

GILET: per gli Italiani un gilet è una giacchetta senza maniche ma per i francesi si tratta di una maglia con maniche lunghe aperta sul davanti.

MÉLANGE: In italiano vuol dire “misto“, mix, in francese è un effetto di colore “le chiné”.

BOHÉMIEN corrisponde a uno stile, addirittura un’arte di vivere, i francesi lo chiamano “l’esprit Bohémien“ vivere il momento presente senza preoccuparsi del futuro, in tutta libertà.

IN GASTRONOMIA

CHANTILLY: Si utilizza in pasticceria , si tratta di panna montata con crema pasticciera.

CHAMPIGNONS: in italiano sono dei funghi bianchi coltivati , in francese è una parola per designare tutte le categorie di funghi.

GÂTEAU: (GATTÒ) in Italia è il gattò di patate , in Francia è una torta.

RÂGOUT: ( RAGÙ) se in Francia chiedete un râgout vi porteranno uno spezzatino di vitella o di manzo, mentre in Italia è fatto con soffritto, carne macinata e salsa di pomodoro .

LE PAROLE FALSE AMICHE

POT-POURRI: Si utilizza questa parola in senso proprio ma anche in senso figurato per significare un miscuglio di oggetti, è anche un insieme di piante e fiori secchi scelti per il loro profumo e aroma .

PENDANT: fare pendant , in italiano è intonare, per esempio le scarpe con la borsa, in francese è qualcuno o qualcosa che è simile.

DÉFAILLANCE: per gli Italiani è un modo elegante per indicare che si ha avuto una debolezza, una distrazione, per i francesi è anche un’incapacità a fare qualcosa .

MIGNON: In Francia , vuol dire carino. In Italia si usa per indicare qualcosa di piccolo, per esempio in pasticceria, piccoli pasticcini.

CHANCE: in francese significa fortuna ma in italiano si usa soprattutto per indicare una possibilità, un’occasione.

Per finire, volevamo indicarvi un bel libro da leggere in francese, s’intitola L’AMOUR DANS L’ÂME di Daphné Du Maurier che parla della storia di una famiglia su quattro generazioni dal 1830 al 1930.


Vuoi imparare o approfondire il francese? Scopri i nostri corsi!

Leave your thought here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − 13 =

News & Promozioni

Lezioni & Curiosità